Pietra di Predolo - Pietra naturale

Scegli la tua
PIETRA NATURALE

left

La Pietra di Predolo nei castelli di Matilde di Canossa

Pavimento in pietra naturale di Predolo

La Pietra di Predolo è riscontrabile in edifici realizzati a partire dal 1600.
La Pietra di Predolo è inoltre stata utilizzata nella recente ristrutturazione di castelli matildici, come il castello di Canossa, storica residenza di Matilde di Canossa, il castello di Rossena, il castello di Rossenella ed il castello di Sarzano.

 


Resistenza nel tempo

Resistente al gelo, la Pietra di Predolo ha una superficie naturalmente ruvida, che non diventa liscia col passare del tempo, per questo la soluzione migliore per pavimentazioni stradali, piazze ed edifici.

Pavimentazione Ciottolo Antico


La Pietra di Predolo è il prodotto naturale per eccellenza.
Da sempre utilizzata nelle costruzioni delle abitazioni in montagna, sono riscontrabili testimonianze sin dai tempi di Matilde di Canossa, la Pietra di Predolo naturale dona l'impressione di trovarsi di fronte ad una costuzione antica.
La possibilità di disporre le pietre di varie forme, detta posa incerta, accentua questa sensazione e rende il risultato estetico più vivibile e naturale.



Pavimentazione Ciottolo Antico

Pavimentazione Ciottolo Antico Pavimentazione Ciottolo Antico Pavimentazione Ciottolo Antico

Dettagli Pavimentazione Ciottolo Antico

 

Codice: P0002

 

SPESSORI MEDI:
cm 6/8 o 8/10 circa
a richiesta è possibile realizzare spessori differenti

 

POSA:
Fugato

 

FORNITURA:

materiale sfuso o sacconi

Note per Installatori

Fornitura e posa in opera di ciottoli in Pietra di Predolo tipo "Ciottolo Antico" ad effetto invecchiato, dello spessore di 6-8 cm  o 8-10 (a richiesta è possibile realizzare degli spessori differenti)  posti in opera secondo gli schemi forniti dalla D.L. con spolvero a cemento su uno strato di allettamento composto da malta cementizia dello spessore di 6-8 cm dosato a 1.5 q.li di cemento per ogni mc di sabbia 0.3. Il tutto sarà desodalizzato dal sottostante strato di irrigidimento e ripartizione dei carichi (massetto) mediante l’interposizione di uno strato di separazione e scorrimento costituito da un geotessuto. Nella posa dovrà essere curata la perfetta linearità, ortogonalità e planarità fra i singoli elementi, nonché l'uniformità dello spessore delle fughe di 8-10 mm . Si richiede che venga riportata in superficie una pendenza per il regolare deflusso delle acque piovane nell’ordine del 1,5 – 2%. Sono compresi inoltre tutti gli oneri per la formazione di tagli, raccordi, nonché la formazione di giunti di dilatazione, sia in senso longitudinale che trasversale. Quest’ ultimi dovranno interessare sia lo strato di allettamento che quello di pavimentazione. E' altresì compresa la sigillatura delle fughe mediante malta cementizia composta da tre parti di cemento per ogni parte di sabbia silicea 0.3, colata all'interno degli interstizi, e la ripulitura della pavimentazione se necessario con soluzione di acqua. Il tutto dovrà essere dato in opera onde ottenere un lavoro eseguito a perfetta regola d'arte.
In caso di carrabilità della pavimentazione dovrà essere eseguito preventivamente alla posa del Ciottolo Antico, un massetto in cls  armato  con opportuna rete-elettosaldata,  da calcolare in base alle caratteristiche geo-meccaniche del terreno, avente la funzione di strato di irrigidimento e ripartizione dei carichi,sotto il quale quale andranno predisposti gli opportuni dispositivi di drenaggio.

 


Richiedi informazioni su Pavimentazione Ciottolo Antico